emu
Vespa Scooters

Vespa 1951 Siluro

Vespa-1951-Siluro-SCO.jpg

Vespa 1951 Siluro

The search for international endurance and speed records has always been, in the motorcycle world, a great advertising tool, through which the different manufacturers intended to show the whole world the performance of their motorcycles. The widespread use of the scooters at the end of World War II he served as an incentive for you to these motorcycles sought to prove themselves in the challenge to world records. Between 1949 and 1951, the rivalry that saw face each Vespa and Lambretta also inspired a heated race for the conquest of firsts for the category up to 125 cc.

From 1949 Innocenti was committed to developing a Lambretta that could set new world records, with excellent results. Piaggio, for its part, tried to counter the success of rival developing this prototype totally faired. A board of this example, February 9, 1951, Dino Mazzoncini achieved a new speed record, reaching a speed of 171.1 km / h on the motorway from Rome to Ostia



La ricerca di record internazionali di durata e di velocità è sempre stato, in ambito motociclistico, un grande strumento pubblicitario, attraverso cui le diverse case costruttrici intendevano mostrare al mondo intero le prestazioni delle proprie motociclette. La grande diffusione degli scooter al termine della Seconda Guerra Mondiale servì da incentivo affinchè queste motociclette si cimentassero nella sfida ai record mondiali.

Tra il 1949 e il 1951, la rivalità che vide fronteggiarsi Vespa e Lambretta animò anche un'accesa rincorsa alla conquista di primati per la categoria fino a 125 cc. Dal 1949 la Innocenti era impegnata nello sviluppo di una Lambretta che riuscisse a stabilire nuove record mondiali, ottenendo ottimi risultati. La Piaggio, da parte sua, cercò di contrastare i successi della rivale elaborando questo prototipo completamente carenato. A bordo di questo esemplare, il 9 febbraio 1951, Dino Mazzoncini riuscì a conquistare il nuovo record di velocità, raggiungendo lungo l'autostrada da Roma a Ostia la velocità di 171,1 km/h.



Image licenced under CC BY-SA 4.0.

Bibliography:
La Motocicletta La motocicletta italiana - un secolo su due ruote tra storia, arte e sport 2005 Milano

An exhibit at the Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Milan Creative Commons 4.0

leonardo da vinci

Museo Nazionale Scienza e Tecnologia

    The museum has some fifty motorcycles dating back from the 50s and 60s to the early years of the 20th century. Machines include a Bianchi as ridden by Tazio Nuvolari, an original Rondine-based MV Agusta, Moto Frera, a 200 km/h Lambretta... many are in original condition and honestly represent the art and industry of Italian motorcycling.
leonardo da vinci Museum